La madrina dell’evento si prepara a correre con un pneumatico legato in vita

 

Mujalonga sul Mar

Tyre Lady, dopo 1.960 km e 21 giorni di pedalate, è giunta a Trieste

 

Una sfida a basse emissioni e zero sprechi, contro l’inquinamento

Trieste, 23 Aprile 2019 – Meno quattro giorni alla Mujalonga sul Mar, la 10 km abbinata alla Family Run & Dance di 5 km, e alla Doggy Run di 3 km, in programma il prossimo 27 aprile, a Muggia (Trieste).

E nell’attesa delle tre gare, che si correranno al tramonto sul lungomare muggesano, la Trieste Atletica ha dato il benvenuto a Rima Chai, meglio nota come Tyre Lady, la madrina della manifestazione che si batte per un pianeta più pulito, correndo intere maratone e ultra maratone trascinando un vecchio penumatico.

Partita da Windsor, dove risiede, il 1° aprile scorso, è arrivata a Trieste prima del previsto, il giorno di Pasquetta, e per niente stanca ha subito raccontato la sua avventura.

«Sono così felice di quest’avventura a “basse emissioni”, non sono stanca, e mi sento in grande forma. Ogni sera mi fermavo in qualche posto, ho dormito lungo la strada o in albergo; alcune volte sono stata ospite di persone conosciute ad esempio al supermercato, o nei posti dove mi fermavo a riposare per qualche ora».

Un viaggio lungo, a tratti difficile; Rima ha infatti dovuto affrontare la pioggia, il gelo e persino la neve. È il caso di Füssen, in Baviera, dove si è dovuta fermare per alcune notti a causa dell’impraticabilità delle strade. Ma è stata dura anche all’inizio, il fisico infatti non ne voleva sapere di adattarsi alla bici, una due ruote di seconda mano, degli Anni ‘70, appartenente al padre di un amico.

«I primi giorni sono stati duri, mi faceva male la schiena, poi mi sono adattata. Ma è stato difficile anche quando ho trovato la neve, la bici non andava avanti, e così mi sono dovuta fermare per tre giorni. Per fortuna sono stata ospite di un centro yoga dove non ho fatto yoga, ma ho cucinato e fatto stretching».

Ogni giorno una tappa, ogni giorno nuove conoscenze, come quella con la ciclista di 81 anni, una signora con la passione della bici, che come lei si era prefissata di non usare l’auto e con la quale ha passato una notte in tenda.

Per l’ultima tappa di 75 km che ha affrontato lunedì 22 aprile, l’Eroina dell’ambiente si è concessa un pasto più abbondante: pasta con gli asparagi, e tre fette di dolci all’ananas, alle fragole e al cioccolato. Un po’ di calorie per il rush finale!

Rima ora resterà alcuni giorni a Trieste, per poi spostarsi a Muggia e partecipare alla Mujalonga sul Mar; per correre sceglierà uno dei quattro pneumatici dipinti dai bimbi delle scuole di Muggia.

Per lei non sarà difficile affrontare 10 km, perché è dal 2006 che corre trascinando un pneumatico legato in vita con una corda, un modo per gridare al mondo quanto sia faticoso smaltire la plastica.

Appuntamento a sabato 27 aprile; Rima alle ore 11 sarà in piazza Marconi, a Muggia, dove si presenterà insieme ai top atleti.

Seguiranno una serie di appuntamenti legati all’ambiente e, nel pomeriggio, a partire dalle ore 16, si svolgeranno le tre corse.

Tutte le informazioni: www.mujalongasulmar.com

CONTATTI:
Irene Righetti
Ufficio Stampa Mujalonga sul Mar
E. irene.righetti@runningpost.it
Mob. + 39 347 2393404

 

www.mujalongasulmar.com
A.S.D. Trieste Atletica
Tel. +39 040 38777
E. info@triesteatletica.com

Pin It on Pinterest